monumenti di Sapri
Sapri

 

Monumenti e bellezze naturali   

 

  • Villa comunale con varietà di essenze arboree con il monumento a Carlo Pisacane
  • Casa di riposo del Buon pastore in stile liberty
  • Lungomare Italia, unico, per ampiezza, tra Salerno e Reggio Calabria
  • Monumento commemorativo dello sbarco dei trecento guidati da Carlo Pisacane
  • Zona archeologica di Santa Croce, con i resti di una villa romana marittima, al cui fondazione va collocata verso la fine del periodo repubblicano (I sec. a. C.) con una frequentazione che giunge sino al V sec. d.C.
  • Chiesa dell’Immacolata Concezione, eretta tra il 1719 ed il 1730. a tre navate, con campanile a torre, presenta una facciata in stile barocchetto, con torri laterali
  • Chiesa di San Giovanni Battista
  • Torre dell’Osservatorio Meteorologico, di gusto neo-medioevale e decorata, al di sotto delle merlature, con le effigie in ceramica dei grandi uomini di scienza
  • Cippo funerario di L. Sempronio Prisco
  • Scultura “La Spigolatrice” sullo scoglio dello Scialandro
  • Marinella, antico borgo
    Largo Pisacane, che si affaccia proprio sulla spiaggia dove sbarcarono i trecento guidati da Carlo Pisacane ed un cippo, con i versi della Spigolatrice di Sapri di Luigi Mercantini, ne ricorda ai posteri l’impresa
  • Cammarelle, locali di deposito all’interno dei ruderi di una villa romana, del porto e di un faro
  • Sorgente dell’Acquamedia, ossia acqua dolce mescolata ad acqua marina dal gusto gradevole e supporto diuretico all’organismo
  • Monte Palladino, che rappresenta il confine sud, sul mare, della Campania con la Basilicata
  • Sorgente Ruotolo. Questo è il nome del masso, staccatosi dal Monte Palladino, che rotolò verso il mare nel 1920 e si arenò sugli scogli in seguito all’intercessione di San Biagio, invocato da alcuni pescatori che temevano di esserne schiacciati
  • Saline, scogli lisci cosiddetti per la capacità di trattenere l’acqua marina durante le mareggiate ed il sale dopo l’evaporazione dell’acqua
  • Ruderi della Torre di Mezzanotte, situati sulla sommità dello strapiombo del Monte Palladino
  • Statua del Cristo degli Abissi
  • Sentiero “Apprezzami l’asino”, che conduce alla Grotta delle Colonne
  • Scoglio dello Scialandro
  • Torre Capobianco di origine medioevale
  • Sorgente Orto delle Canne
  • Grotte di Cartolano e di Mezzanotte
  • Località Carnale e Giammarrone, circondate dai torrenti Brizzi e Franco, sulle pendici boscose dei Monti Ceraso e Spina,che recano i segni di un insediamento protostorico.

Testi: Stefania Maffeo

 

 

Previsioni del tempo a Sapri

Powered by StarNetwork S.r.l. - VAT ID 03079120659